• Italiano

News

Jean Patou | Joy

Vero Antidoto.

Concepito nel 1929 con la stessa cura di un vestito di haute-couture, splendido e atemporale, Joy riunisce una concentrazione di fiori di grande rarità: 10600 fiori di gelsomino e 28 dozzine di rose compongono il cuore di un'oncia di Joy.

Tanto che Jean Patou disse "sarà il profumo più caro del mondo!."

La traccia travolgente dell'abbraccio di due materie prime eccezionali: la rosa Bulgara e il gelsomino di grasse, ai quali si mescolano l'ylang-ylang e la tuberosa.

Joy è un profumo sontuoso e affascinante. Il flacone di parfum Joy, dalle linee purissime, è stato disegnato dall'architetto Louis Sue nel 1929, decorato a foglia d'oro, "baudruchage", tappo smerigliato, coperto da un filo d'oro.

l crollo delle borse nel 1929 aveva rovinato numerosi clienti americanti di Jean Patou.

Per superare la crisi il couturier sognava una fragranza lussuosa come antidoto alla sfortuna.

Patou chiese al naso Henri Alméras di creargli un profumo.

Alméras gli propose una fragranza composta dalle più prezione essenze di rose e gelsomino.

Alméras spiegò a Patou che la fragranza sarebbe stata molto costosa.

Patou aveva dunque trovato il suo profumo, quello a immagine della haute couture. Lo stesso Patou decise di raddoppiare la concentrazione della fragranza. Era nato il profumo più costoso al mondo.

Vieni a provare le fragranze Jean Patou nel nuovo punto vendita CITY LIFE in Piazza Tre Torri, all'interno del centro commerciale City Life Shopping District. | MAPPA